DOPO DI NOI
15709
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15709,bridge-core-3.1.3,qi-blocks-1.2.6,qodef-gutenberg--no-touch,qodef-qi--no-touch,qi-addons-for-elementor-1.6.7,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-30.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-7.3,vc_responsive,elementor-default,elementor-kit-2166
 

DOPO DI NOI

Dopo l’esperienza del Cantiere formativo sul “Dopo di Noi”, terminata nel mese di Aprile 2015, l’Associazione Sergio Zavatta Onlus, in collaborazione con l’avvocato Maria Cristina Fabbri  (competente in materia di amministrazione di sostegno, e l’avvocato Simona Arduini, competente in materia di Trust, ha attivato uno sportello informativo e di ascolto inerente al tema del “Dopo di Noi”.

Questo spazio, collocato presso la sede dell’Associazione, è rivolto a chiunque voglia saperne di più in tema di trust e di tutti gli altri strumenti giuridici ed istituti rivolti a soggetti deboli. Una conoscenza corretta dei reali processi e strumenti disponibili potrebbero aiutare le famiglie ed i soggetti stessi a prefigurarsi un futuro possibile nella prospettiva del “dopo di noi” e a muoversi nella direzione di un proprio progetto di vita sostenibile e duraturo.

Lo sportello è attivo tutti i lunedì pomeriggi su appuntamento.

LABORATORIO DI VITA INDIPENDENTE E DOPO DI NOI

Il progetto prevede due macro-azioni:

 

Macro-azione 1) “Dopo di noi”

Laboratori per l’autonomia: per 25 utenti in carico al servizio Sociale territoriale, area disabili, individuate dall’UVM distrettuale.

Per questi utenti sono previsti :4 laboratori, della durata di 3 ore ciascuno, per gruppi di sei/sette persone che si incontrano una volta a settimana con due educatori.

Obiettivo generale: fornire gli strumenti per consentire agli utenti una vita anche fuori dalla famiglia, dando indicazioni comportamentali per affrontare la quotidianità con una autonomia sempre maggiore.

Per ogni utente sono previsti diversi livelli di intervento, in base alle capacità e competenze iniziali di ognuno.

  • COMUNICARE: saper fornire i propri dati, saper chiedere informazioni, saper chiedere aiuto. Possedere la capacità di esprimere i propri bisogni, i propri pensieri.
  • ORIENTARSI: Capacità di muoversi in strada, attraversare, riconoscere i semafori; utilizzare i mezzi pubblici di trasporto. Aumentare nei ragazzi la capacità di “guardarsi intorno” senza essere sempre guidati.
  • COMPORTARSI IN STRADA: attraversamento sulle strisce pedonali, assumere comportamenti adeguati che permettano di muoversi in strada da soli.
  • CONOSCERE I SERVIZI: conoscere ed utilizzare i servizi di uso comune come gli uffici postali, negozi, uffici informazioni.
  • VIVERE LA CASA: conoscere gli ambienti della casa, comprendere l’utilizzo degli elettrodomestici in sicurezza, saper riporre le cose negli spazi adeguati, saper preparare un caffè, un piatto di pasta, saper apparecchiare, ripulire adeguatamente gli spazi, sapersi preparare il letto.

Soggiorni preparatori: per circa 7 gruppi di 3-4 persone per 3 giorni e 2 notti in giorni feriali nell’appartamento di Via Montechiaro.

L’esperienza del soggiorno in autonomia (anche se con la supervisione di un tutor) permette di mettere in pratica le esperienze svolte nei laboratori.

Ogni utente partecipa complessivamente a circa 7 soggiorni, 6  della durata di due notti e tre gg, 1 soggiorno della durata di tre notti e 4 giorni.

 

MACRO-AZIONE 2) Vita indipendente

Per 20-25 utenti in carico al Servizio sociale territoriale area disabili, che hanno già sperimentato percorsi di vita indipendente negli anni passati.

Per queste persone verrà organizzato:

  • un incontro di laboratorio durante il quale sono valutate le competenze in possesso degli utenti e viene elaborato il percorso personale di sviluppo dell’autonomia da perseguire.
  • soggiorni di 2-3 giornate per gruppi di 3-4 utenti, finalizzati al consolidamento e potenziamento delle competenze di autonomia già acquisite nei precedenti percorsi.
  • Attività di monitoraggio con i Servizi e le famiglie.